Home / News / News MICROPROGETTI / Il Canale e FFAC in Cambogia

News MICROPROGETTI | Il Canale e FFAC in Cambogia

Giovedì, 06 Giugno 2013

Friend For All Children – FFAC, è un’organizzazione di origine australiana, con sede a Bangkok, Tailandia. FFAC è stata registrata in Vietnam nel 1973 ed ha esperienza diretta in Cambogia dal 1992. La relazione tra Il Canale e FFAC è nata nel 1988, quando è stato possibile riprendere il sostegno delle attività in Vietnam. Il Canale collabora con FFAC in Cambogia dal 1994. Le relazioni tra Il Canale e FFAC sono permanenti: i responsabili del programma di FFAC in Cambogia sono soci de Il Canale.

Galleria Immagini

Il Contesto

La Cambogia conquistò la sua indipendenza dai francesi nel 1953. Nel 1969 iniziò il coinvolgimento del Paese nella guerra del Vietnam, fino ad arrivare all’invasione nel 1970. Questo intervento militare ebbe come effetto collaterale quello di spingere i khmer rossi (i comunisti cambogiani) verso le zone più interne e remote del Paese, da dove diedero avvio alla guerra civile, fino alla conquista della capitale Phnom Penh nel 1975. Pol Pot nei quattro anni successivi instaurò una sanguinosa dittatura che portò alla morte di due milioni di cambogiani. Solo l’invasione vietnamita portò alla caduta del regime di Pol Pot nel 1979. Seguirono decenni di guerriglia interna, di lotte tra i khmer rossi rifugiatisi nelle province più remote e il governo filo-vietnamita. Le prime elezioni libere furono nel 1993. Pol Pot è morto nel 1998 senza essere mai stato processato, ma finalmente oggi assistiamo ai primi processi contro i crimini di guerra perpetrati dai khmer rossi, anche se non è del tutto chiara l’indipendenza e l’imparzialità del tribunale e delle azioni che gli è consentito mettere in atto. Oltre a dover gestire questo lento e difficile processo di riconciliazione nazionale, la Cambogia deve oggi affrontare gravi problemi legati all’economia, ai diritti umani, alla corruzione dello stato, alla diffusione del turismo sessuale.

Il Paese è molto distante dal raggiungimento di livelli accettabili di democrazia reale e di benessere economico e sociale e continua a soffrire le ripercussioni del passato, mentre è chiamato ad affrontare anche nuove problematiche (crescita del numero di malati di Aids, turismo sessuale, depauperamento del territorio, corruzione endemica). Rimane uno dei paesi più poveri del mondo e continua a dipendere in maniera rilevante dagli aiuti internazionali. L’economia nazionale dipende in larga parte dal settore terziario (43%), seguito dall’industria ed infine dall’agricoltura. La forza lavoro è invece impiegata in maniera inversamente proporzionale in questi settori, con l’agricoltura che impiega la maggior parte della forza lavoro (75%), seguita dall’industria e dai servizi.

Oltre il 35% della popolazione cambogiana vive al di sotto della soglia di povertà; l’indice di sviluppo umano posiziona la Cambogia al 136° posto su 179 paesi censiti, con un trend negativo. La speranza di vita alla nascita è di 58,6 anni, anche se la probabilità di non sorpassare i 40 anni di età è del 24,1%. Il tasso di alfabetizzazione ufficiale è di 75,6%, anche se di fatto l’analfabetismo raggiunge percentuali molto più elevate nelle aree rurali del paese.

Dove opera FFAC

In Cambogia, FFAC interviene nella provincia di Battambang, nel nordovest del paese e nella città di Battambang.

Battambang è la seconda città per numero di abitanti in Cambogia. In base al censimento nazionale del 2007 ha una popolazione di 1,036,523 abitanti, di cui il 43% è al di sotto di 18 anni. Negli ultimi 10 anni la città ha avuto un forte sviluppo economico, che ha determinato la creazione di nuove figure professionali e nuove possibilità di impiego per i giovani in diversi settori: industrie alimentari e manifatturiere, turismo e servizi. In parallelo però, l’offerta formativa non è stata in grado di fornire le competenze richieste per queste nuove figure lavorative.

La provincia del Battambang ha 13 distretti, 96 comuni e 741 villaggi e copre un'area di 11,622 km² con una popolazione di 1.024.663 abitanti. Lo sviluppo del settore agricolo è fortemente influenzato dalla gestione corrotta delle concessioni terriere e dall’alta percentuale di terreni agricoli inutilizzabili per la presenza di mine. Nelle aree rurali i servizi fondamentali quali le scuole, gli ospedali, i centri di prevenzione, la rete idrica e le infrastrutture sono insufficienti a garantire un’adeguata copertura per le comunità. Sebbene la Cambogia abbia raggiunto la “sicurezza alimentare” a livello nazionale, la scarsa diversificazione della produzione ha effetti negativi sulla popolazione, che si manifesta in una dieta giornaliera priva di microelementi e vitamine.

L'azione di FFAC: sviluppo rurale e supporto all'educazione secondaria

Gli interventi si concentrano in due filoni: sviluppo rurale e interventi a favore dell’educazione secondaria. Questi due ambiti sono strettamente connessi, perché il mancato sviluppo rurale sta sempre più spingendo gli abitanti delle campagne a cercare fortuna nelle grandi città. Poiché purtroppo l’urbanizzazione non è sempre sinonimo di migliori condizioni di vita, nelle città si vanno a creare situazioni particolarmente difficili e drammatiche soprattutto per le fasce più vulnerabili della popolazione: giovani, bambini e donne.

I beneficiari principali sono i giovani che vivono e lavorano in strada, migrati dalla campagna e che sono a rischio di sfruttamento e violenza e le famiglie più vulnerabili delle aree rurali della provincia.

Le attività si articolano in: supporto all’istruzione professionale rivolta ai giovani di Battambang; mentre gli interventi in ambito rurale hanno come obiettivo principale quello di stimolare l’economia rurale, per garantire una qualità della vita al di sopra dei livelli minimi di sussistenza.

Sviluppo rurale

In questo settore, Il Canale opera in partenariato con FFAC dal 1994, con piccoli progetti autofinanziati. Dal 2009 grazie al contributo della Provincia Autonoma di Trento, ha realizzato nella regione, i seguenti progetti: nel 2009, “Infrastrutture per il miglioramento dell’educazione e della produzione nell’area agricola di Battambang”; nel 2010, “Strada, sentiero e ponti a servizio dei contadini più poveri nell’area di Battambang”;nel 2011, “Altre infrastrutture e servizi per i contadini più poveri dell’area di Battambang - Cambogia”.

L’azione di FFAC, finalizzata al miglioramento del tenore di vita della popolazione della provincia di Battabang, ha compreso:

  • Costruzione di opere infrastrutturali, al fine di migliorare gli scambi commerciali tra i villaggi e garantire l’accesso da parte delle famiglie dei contadini ai servizi fondamentali, quali le scuole e i centri medici, attraverso la costruzione di strade e ponti.
  • Migliorata gestione delle risorse idriche, al fine di garantire l’approvvigionamento idrico per gli allievi di tre scuole e le famiglie limitrofe, per il consumo giornaliero (acqua da bere, per lavarsi e cucinare) e per l’irrigazione degli orti durante la stagione secca. Sono stati realizzati presso le scuole pompe a mano e serbatoi per la raccolta di acqua piovana e di percolamento.
  • Supporto all’organizzazione del commercio dei prodotti agricoli delle comunità.

Problematiche affrontate:

  • Scarso accesso ai servizi fondamentali. L’accesso alle scuole ed ai servizi medici è condizionato dall’insufficiente sviluppo delle vie di comunicazione nella regione.
  • Fonti idriche insufficienti.
  • Insicurezza alimentare. Nelle aree rurali permane il problema di garantire una dieta quanti/qualitativamente adeguata e costante.
  • Scarsa diversificazione delle produzioni agricole e quindi la necessità di introdurre e rafforzare la produzione di ortaggi.
  • Scarso accesso ai mercati da parte dei piccoli produttori.

Supporto all’educazione secondaria

Nel 2012, FFAC ha realizzato, con il cofinanziamento della provincia di Trento, il progetto “Ristrutturazione di un edificio scuola a Battambang - Cambogia”.

L’interveto ha creato uno spazio di studio per i giovani e gli insegnati della città di Battambang e delle zone rurali limitrofe. Il centro di formazione offre corsi d’informatica e d’inglese. L’offerta formativa comprende anche corsi di aggiornamento nelle stesse materie, rivolti agli insegnati delle scuole pubbliche primarie e secondarie di Battambang.

Il centro è situato in un edificio della “casa d’accoglienza” delle Suore della Provvidenza.La “casa d’accoglienza” offre ospitalità gratuita ai giovani da 11 a 20 anni, che frequentano le scuole secondarie e superiori. I giovani ospiti della casa provengono da famiglie povere delle zone rurali limitrofe a Battambang, che non sono in grado di sostenere le spese di vitto e alloggio dei loro figli costretti a trasferirsi in città per proseguire gli studi. La scuola pubblica, alla quale accede questa categoria di giovani, non offre un’adeguata formazione nelle materie di inglese ed informatica. Ne consegue che questi ragazzi, dopo aver conseguito il diploma della scuola superiore, non hanno le conoscenze/capacità sufficienti per essere inseriti nell’emergente mercato del lavoro, soprattutto nel settore del turismo e dei servizi. In particolare, la modesta conoscenza dell’inglese come dell’informatica, non permette loro di accedere a migliori e meglio retribuite posizioni lavorative.

Problematiche affrontate:

  • Scarsa offerta di corsi gratuiti e specifici, per giovani provenienti dalle campagne, con limitate capacità finanziarie.
  • Limitato accesso al mercato del lavoro, da parte dei giovani vulnerabili, a causa della inadeguata formazione.
  • Inadeguata offerta formativa nella scuole pubbliche nelle materie di inglese ed informatica. Nei programmi della scuola pubblica tali materie sono poco sviluppate, nonostante l’importanza che rappresentano per l’inserimento lavorativo dei giovani, a causa della scarsa preparazione degli insegnanti.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche: