Home / Progetti 2007-2015 / Progetti sostenuti con i FONDI EMERGENZE / 2010. Terremoto Haiti

2010. Terremoto Haiti

2010. Terremoto Haiti

Grazie ai 262.889,83 euro a disposizione del Tavolo trentino per Haiti, dei quali 114.014,11 euro in donazioni raccolte tramite il Fondo Terremoto Haiti 2010 e messe a disposizione da Solidea onlus, sono stati finanziati 3 progetti post emergenza

1. CASA DI ACCOGLIENZA "LUIGI GIUSSANI"

Sostegno alla costruzione di un centro di accoglienza Waf Jeremie, lembo estremo di Cité Soleil, alla periferia di Port u Prince. Anima dell’iniziativa la religiosa di Busto Arsizio di Suor Marcella Cattozza, appartenente alla Fraternità Francescana Missionaria e sostenuta anche dalla onlus In cammino con Suor Marcella.

Si tratta di un Centro polifunzionale composto da 13 edifici, per 90 orfani del terremoto.

E’ stata prevista la costruzione di 6 edifici per bambini malnutriti e particolarmente debilitati, 2 per la Fraternità Francescana, 2 da adibire a foresteria o alloggio di volontari, 2 per i servizi comuni (cucina, refettorio, deposito, lavanderia, ufficio, sala incontri).

La Casa di Accoglienza fa parte del programma di Vilaj Italyen in cui sono attivi un poliambulatorio, una scuola elementare con annessa scuola dell’infanzia per 550 bimbi.

E' stato avviato anche un refettorio sociale per circa 50 disabili con la previsione futura di attivare una piazza dei mestieri con falegnameria, sartoria e panetteria per offrire degli sbocchi lavorativi ai giovani.

Donazioni dedicate al progetto: € 90.000,00

 

2. SOSTEGNO ALLA PRODUZIONE AGRICOLA.

Progetto di riabilitazione infrastrutturale e di riattivazione dei servizi socio educativi a favore delle comunità urbane e rurali di Léogane.

Capofila è l’Associazione MLAL Trento (Movimento Laici America Latina).

Il progetto si è asticolato con il Piano di Ricostruzione del Governo, ha avuto un chiaro approccio di genere e si è sviluppato su 3 assi principali:

  1. sostegno alla produzione agricola: miglioramento delle infrastrutture esistenti o danneggiate;
  2. sostegno a forme di generazione di reddito anche in base alla trasformazione di prodotti;
  3. supporto a competenze sociali sul tema dell’uso adeguato degli alimenti, in particolare a favore dell’infanzia.

L’intervento è stato realizzato in collaborazione con ong locali e con le organizzazioni di base di produttori già associati all’entità proponente. 

Donazioni dedicate al progetto: € 60.000,00

 

3. FORMAZIONE AL PRIMO SOCCORSO E SOCCORSO AVANZATO.

Formazione per il primo soccorso e soccorso avanzato.

Capofila è stata la Croce Rossa Italiana – Comitato Provinciale di Trento.

È stata curata la formazione e preparazione di 70/80 haitiani scegliendo operatori volontari in zona ed istruendoli, passo a passo, sulle tecniche di primo soccorso e rianimazione.

Inizialmente è stata proposta una base di conoscenza sufficientemente solida per poter poi passare ad una formazione più approfondita.

Sono stati inviati degli esperti sul posto e alcuni operatori sono stati ospitati in Trentino per uno stage di preparazione avanzata.

È stata acquistata e inviata un’autoambulanza attrezzata. 

Donazioni dedicate al progetto: € 60.000,00

 

Destinazione dei fondi residui

I fondi raccolti dal Tavolo Trentino per Haiti, non destinati a questi re progetti, sono serviti per la copertura di missioni di valutazione, di ulteriori spese impreviste e per il sostegno di eventuali altri micro progetti.

Anticipi.

Seguendo le regole della pubblica amministrazione, è stato anticipato il 30% dell’agevolazione concessa a cui è seguito a seconda del fabbisogno di cassa un ulteriore 30% .

Il terzo e ultimo anticipo è stato dato in liquidazione dell’intero importo rimanente relativo ad ogni singolo intervento.